Dichiarazione dei redditi addio, entro 5 anni il 730 sarà abolito

Conto alla rovescia per il 730. Entro 5 anni la dichiarazione dei redditi verrà abolita. Sarà infatti il Fisco a presentare al cittadino l’elaborazione dei dati che andranno solo controllati. A dirlo il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Ruffini.

Intervistato dal quotidiano La Repubblica, Ruffini ha affermato: “Nel momento in cui il Fisco possiede tutti i dati, ti presenta l’elaborazione di quegli stessi dati e tu da controllato diventi controllore del Fisco”. E in merito all’orizzonte temporale, il direttore dell’Agenzia delle Entrate ha parlato di 5 anni.

Nel dettaglio, parlando del cambiamento che si prospetta all’orizzonte, Ruffini ha detto: “Accumulando sempre più dati ed evitando naturalmente di chiedere quelli che già abbiamo, deve venir meno il concetto stesso di dichiarazione dei redditi. Nel momento in cui il Fisco possiede tutti i dati, ti presenta l’elaborazione di quegli stessi dati e tu da controllato diventi controllore del Fisco. Ti fornisco un servizio e hai il diritto di vedere se ho lavorato bene”.

In riferimento ai 5 anni necessari per vedere tradotto in realtà tale cambiamento, il direttore dell’Agenzia delle Entrate ha spiegato: “Trattandosi di un’operazione complessa ritengo che l’orizzonte possibile per l’entrata a regime” sia 5 anni.

0 commenti ↓

Non ci sono ancora commenti ... esprimi la tua opinione compilando il modulo qui sotto.

Scrivi un Commento




.