Mutui: crescono i prestiti per l’acquisto della prima casa e il tasso fisso è ancora il re

MutuiOnline

MutuiOnline

Nel corso dell’anno appena trascorso c’è stato un progressivo aumento dei mutui erogati per l’acquisto della prima casa (40,7%) e una graduale riduzione di quelli a finalità surroga, scesi al 50,6% a fine 2017. A dirlo è stato l’ultimo Osservatorio di MutuiOnline.it che ha fatto un bilancio del mercato del credito.

Se si concentra l’attenzione solo sull’ultimo trimestre dell’anno, si nota una tendenza simile con i mutui per la prima casa cresciuti al 46,8% rispetto al 33% del I trimestre e quelli per sostituzione e surroga che, con il 44,1%, perdono terren rispetto al 59,1% del I trimestre.

Per quanto riguarda i tassi di interesse, il preferito è ancora il fisso con l’84% delle erogazioni sull’intero anno, il 76,6 nell’ultimo trimestre.Nel corso degli ultimi 12 mesi i tassi medi concessi sono rimasti abbastanza costanti, ma se a livello di media annuale il fisso è rimasto pari al 2,3% nel 2016 e a 2,2% nel 2017 (media dei tassi per i mutui a 20 e 30 anni),  il variabile è calato dall’1,23% all’1,01%; se si guarda all’andamento mese per mese, il fisso è passato dal 2,4% di gennaio 2017 al 2,1% di dicembre 2017 (con “picchi” del 2,4% registrati a inizio anno) , mentre il variabile è passato dall’1,13% allo 0,93%

I richiedenti hanno ottenuto un mutuo perlopiù a 20 anni (32,6%), mentre la classe d’importo più diffusa è quella tra i 50.0001 e i 100.000 euro. Per quanto riguarda la fascia d’età il 45,9% è stato erogato ai mutuatari compresi tra i 36 e i 45 anni.

 

 

0 commenti ↓

Non ci sono ancora commenti ... esprimi la tua opinione compilando il modulo qui sotto.

Scrivi un Commento

Pagina 1 di 1.82912345...101520...Ultima »



.