Simulatore Inps e Ape volontaria al via

Gtres

Gtres

Parte l’Anticipo volontario della pensione. Da oggi si possono inviare le prime domande di certificazione all’Inps per accedere all’Ape volontaria, grazie al quale chi avrà almeno 63 anni nel 2018 (o almeno 63 anni e 5 mesi nel 2019) potrà lasciare prima il lavoro.

ape volontaria circolare inps

Oggi stesso l’Inps illustrerà la circolare che darà ufficialmente il via libera all’Ape volontaria e presenterà il simulatore sui costi del prestito. Con tale strumento è possibile avere informazioni sulla propria situazione contributiva e simulare diversi scenari futuri: vedere cosa succede sulle pensioni future in caso di periodi di disoccupazione oppure se si cambia lavoro o si ha un aumento del salario. Si può inoltre conoscere la data in cui sarà possibile andare in pensione.

L’Ape volontaria può essere richiesta dai lavoratori con almeno 63 anni distanti non oltre 3 anni e sette mesi dalla pensione di vecchiaia e con almeno 20 anni di contributi. Nel 2019 il requisito anagrafico minimo sale a 63 anni e cinque mesi.

ape volontaria ultimissime

La pensione certificata dall’Inps al netto della rata di ammortamento corrispondente all’Ape richiesta, deve essere pari o superiore a 1,4 volte il trattamento minimo (quindi nel 2018 a 710,388 euro al mese).  Non possono ottenere l’Ape coloro che hanno già maturato il diritto alla pensione.

Per quanto riguarda gli importi, il minimo che si può ottenere è 150 euro mensili per sei mesi, mentre l’importo massimo non può superare il 75% del trattamento pensionistico mensile nel caso l’erogazione dell’Ape richiesta sia superiore a tre anni; l’80% se la durata del prestito è tra i 24 e i 36 mesi, l’85% se la durata è tra 12 e 24 mesi e il 90% se è inferiore a 12 mesi. Il prestito viene erogato su 12 rate mensili, senza tredicesima.

0 commenti ↓

Non ci sono ancora commenti ... esprimi la tua opinione compilando il modulo qui sotto.

Scrivi un Commento

Pagina 1 di 1.96012345...101520...Ultima »



.