Case in affitto a Milano, Roma e Napoli: trend a confronto

Tecnocasa

Tecnocasa

Canoni di locazione in aumento nelle grandi città, in particolare Milano, Roma e Napoli. Tecnocasa ha evidenziato i trend peculiari di ognuna. Fabiana Megliola, responsabile dell’ufficio studi, ha commentato con idealista/news i principali trend dei tre mercati immobiliari.

Canoni in crescita a Milano, Roma e Napoli

Confrontando alcuni indici legati al mondo degli affitti di Milano, Roma e Napoli, secondo Tecnocasa si registra un aumento generalizzato dei canoni di locazione. In media si parla di un +1,1% per i monolocali, +1,4% per i bilocali e +1,2% per i trilocali.

“Il mercato dello locazioni di Milano, Roma e Napoli rileva trend differenti – segnala Fabiana Megliola. –  Milano è sicuramente quella più dinamica tra le tre: infatti i canoni di locazione sono cresciuti maggiormente. Roma è l’unica tra le tre che ha ancora un segno negativo sui canoni, in particolare sui monolocali”.

Tra le tre metropoli esaminate Milano è effettivamente quella che ha avuto l’aumento più elevato per le tre tipologie (rispettivamente +2,7%, +2,5% e +2,6%), seguita da Napoli (0%, +1,9%, +0,7%) e Roma che mostra segno negativo sulla tipologia monolocale (-0,3%) e lievi incrementi su bilocali e trilocali (0,2%).

Tempi di locazione e locali più affittati

Relativamente ai tempi di locazione, questi sono molto simili a Milano e a Napoli, in cui sono necessari rispettivamente 44 e 45 giorni per locare l’immobile. Si distacca invece la Capitale con 50 giorni di permanenza sul mercato degli immobili.

Tra le tipologie più affittate, prevale il bilocale in modo particolare a Milano dove supera il 60%. Quanto al motivo della locazione, a Napoli la domanda di immobili in affitto è alimentata prevalentemente da coloro che hanno fatto una scelta abitativa ben precisa (82,2%), percentuale che a Roma costituisce il 48,4%. “Su Napoli e Roma si segnala, in maniera più marcata rispetto a Milano, una contrazione dell’offerta residenziale in affitto in seguito agli affitti turistici – nota Fabiana Megliola. – Milano spicca invece per l’elevata percentuale di affitti a lavoratori fuori sede, dato che non meraviglia considerando l’elevata attrattività professionale della città, alla luce anche del fatto che numerose aziende l’hanno scelta per impiantarvi la loro sede”. La concentrazione di lavoratori non residenti nella città meneghina si attesta infatti intorno al 62,3% di coloro che prendono in affitto l’abitazione, attestandosi tra le più alte tra le grandi città.

I canoni di locazione più alti sono a Milano

Milano tra le tre è anche la più costosa – aggiunge Megliola: – 580 € al mese per un monolocale, 780 € al mese per un bilocale e 1000 € al mese per un trilocale. Nel capoluogo lombardo i canoni di locazioni hanno iniziato a salire prima che altrove (e cioè dal secondo semestre del 2014). Roma invece è la città che registra la percentuale più alta di ricorso al canone concordato (58,9%), mentre a Milano predomina il contratto a canone libero (91,3%) come anche a Napoli (73,7%)”.

Compravendite immobiliari, a Napoli crescono quelle per affitto turistico

Quanto al mercato immobiliare in genere, il dinamismo di Milano si rivela anche nelle compravendite. “A Milano le transazioni hanno dato segnali di ripresa già a partire dal primo trimestre del 2013 – ricorda la responsabile Ufficio Studi Tecnocasa. – con prezzi in aumento dal I semestre 2017 dopo che si erano stabilizzati nel semestre precedente”

Quanto a Napoli, gli affitti turistici spingono le compravendite per investimento. “Nel capoluogo campano gli acquisti per messa a reddito rappresentano il 34,2%, alla luce delle incrementate presenze turistiche. Anche a Napoli la ripresa dei prezzi è iniziata dal primo semestre 2017”.

La capitale non evidenzia invece trend particolarmente significativi. “Tra le tre città Roma è quella che ha prezzi ancora in diminuzione – nota Megliola, – e che sembra leggermente indietro rispetto ad una ripartenza di valori. I canoni di locazione sono in crescita da tre semestri a conferma che nella capitale c’è una buona domanda di immobili in affitto soprattutto grazie alla presenza di numerosi atenei. A differenza delle altre tre città a Roma la maggioranza delle richieste si concentra nella fascia di spesa compresa tra 250 e 349 mila euro, mentre Milano la registra tra 170 e 249 mila euro e Napoli fino a 120 mila euro”.

0 commenti ↓

Non ci sono ancora commenti ... esprimi la tua opinione compilando il modulo qui sotto.

Scrivi un Commento

Pagina 1 di 2.03812345...101520...Ultima »



.