Housing sociale, in arrivo due nuovi progetti a Pistoia

pistoia

pistoia

Creative commons

Nuove iniziative di housing sociale anche grazie a Cassa Depositi e Prestiti. Ecco i particolari di un progetto in atto a Pistoia.

Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Fondo Housing Toscano, CDP Investimenti Sgr (Gruppo Cassa depositi e prestiti), InvestiRE Sgr e Abitare Toscana hanno presentato due iniziative di social housing sul territorio di Pistoia e provincia.

InvestiRE Sgr

InvestiRE Sgr

Il progetto comprende la realizzazione di un edificio residenziale di 30 appartamenti, tutti in classe energetica A, destinato alla locazione a canone calmierato, in via Stelvio nel capoluogo di provincia, a cura del Fondo Housing Toscano. Nell’intervento è compresa anche la costruzione di nuovi parcheggi pubblici di circa 400 mq e un parco pubblico di circa 1600 mq.

InvestiRE Sgr

InvestiRE Sgr

In più è stata presentata l’iniziativa di Piazza Pablo Neruda a Monsummano Terme – conferita a fine dello scorso anno dalla Fondazione al Fondo – che consiste in un edificio di 18 alloggi già tutti assegnati, realizzato con le più moderne pratiche di bioedilizia con struttura portante in legno e ad alta efficienza energetica, destinato alla locazione a canone calmierato.

InvestiRE Sgr

InvestiRE Sgr

“I due progetti – spiega Paolo Boleso, Fund Coordinator di InvestiRE SGR – fanno parte di un più ampio piano di gestione di fondi di investimento immobiliari finalizzati allo sviluppo di progetti di social housing, che stiamo realizzando in Italia con CDP Investimenti SGR e le fondazioni bancarie locali che ne rappresentano i principali investitori. In Toscana, nello specifico, sono stati già ultimati e in corso di sviluppo circa 1100 appartamenti, principalmente destinati alla locazione a lungo termine a canoni calmierati, al fine di venire incontro alle esigenze abitative di altrettante famiglie”.

La dotazione del Fondo Housing Toscano, operativo dal 2012 e gestito da InvestiRE SGR, è di circa 150 milioni di euro ed è finalizzato a incrementare in Toscana l’offerta di alloggi sociali destinati alla locazione a canone calmierato e alla vendita convenzionata, in risposta alla crescente emergenza abitativa per la cosiddetta “fascia grigia”, formata da persone che hanno un tenore di vita che non è così basso da ottenere l’assegnazione di un alloggio popolare, ma neanche così alto da consentire l’accesso al libero mercato.

La formula per l’housing sociale promossa dal Fondo Housing Toscano propone soluzioni abitative innovative che si basano sulla cultura dell’abitare sostenibile e collaborativo, offrendo all’interno spazi comuni usufruibili a sostegno della comunità insediata, combinando le attività relative all’amministrazione degli immobili, alla valorizzazione del rapporto con l’inquilino, e al coinvolgimento degli stessi residenti nella cura degli spazi comuni.

Il Fondo Housing Toscano è sottoscritto per il 74% da Cassa depositi e prestiti (attraverso il Fondo Investimenti per l’Abitare – FIA gestito da CDP Investimenti SGR), avendo tra l’altro il Fondo assunto anche l’ulteriore valenza di misura che favorisce la ripresa economica. Per gli interventi pistoiesi, la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia si è impegnata con una partecipazione in quote del Fondo Housing Toscano di 3,9 milioni di euro.

0 commenti ↓

Non ci sono ancora commenti ... esprimi la tua opinione compilando il modulo qui sotto.

Scrivi un Commento

Pagina 1 di 2.19712345...101520...Ultima »



.