Parte il progetto di educazione finanziaria negli uffici di Poste Italiane

Gtres

Gtres

Poste Italiane lancia un progetto di Educazione finanziaria nei propri uffici. Il primo incontro è avvenuto ieri a Roma. Vediamo i prossimi appuntamenti e di cosa si tratta.

È programma nazionale che vuole contribuire a migliorare le competenze dei cittadini in materia economico-finanziaria e aumentarne la consapevolezza nelle scelte di risparmio, investimento e conoscenza dei nuovi strumenti finanziari nell’era digitale.

Il primo appuntamento si è consumato giovedì 16 maggio a Roma, nell’ufficio di via Marmorata. Ma sono già in calendario altri incontri fino a sabato sia nella capitale (a Ostiense e Tiburtino Sud), che a Palermo (Ufficio Postale Ausonia) e a Napoli (Ufficio Napoli 83).

“L’Italia parte da un livello di conoscenza finanziaria molto basse” con gli indicatori che collocano il nostro paese tra l’ultimo e il penultimo posto tra quelli del G20, spiega l’esperto di Educazione finanziaria di Poste Roberto Pugliesi che ha tenuto l’incontro di esordio.

L’iniziativa è aperta a tutti e prende spunto dagli studi di molte istituzioni internazionali e nazionali (Ocse, Banca d’Italia, Consob, Censis, S&P Global financial literacy survey) che segnalano un deficit di conoscenza degli italiani nelle materie finanziarie rispetto ad altri Paesi.

Nella prima fase del progetto, che si svolgerà tra maggio e giugno, sono previsti altri sette seminari che comprendono oltre quelli di Roma, Palermo e Napoli anche Torino, Bologna e Treviso. Ciascun evento prevede tre giorni di sessioni didattiche della durata di 30 minuti ciascuna.

Al centro degli interventi degli esperti finanziari di Poste Italiane le questioni di macroeconomia e finanza finalizzate a dare ai cittadini un giusto supporto nelle scelte di risparmio e investimento responsabili.

0 commenti ↓

Non ci sono ancora commenti ... esprimi la tua opinione compilando il modulo qui sotto.

Scrivi un Commento

Pagina 1 di 2.19712345...101520...Ultima »



.