Come risparmiare sulla bolletta elettrica d’estate

Gtres

Gtres

Risparmiare sui costi in bolletta, con un occhio di riguardo nei confronti dell’ambiente, non è un’impresa impossibile nemmeno in estate. Ecco qualche consiglio utile da seguire.

Con le temperature che toccano picchi record, la lotta all’afa passa anche (e soprattutto) dall’utilizzo dei condizionatori. Una pratica ormai diffusissima che però rischia di gravare sia sulle finanze domestiche che sull’ambiente.

Regola la temperatura

Il primo accorgimento da tenere a mente è quello di evitare temperature glaciali in casa. Tendenzialmente bisognerebbe regolare il condizionatore tra i 3 e i 5 gradi in meno rispetto alla temperatura esterna. Spesso è utile impostare la funzione deumidificatore, che permette di risparmiare considerevolmente, visto che molte volte basta deumidificare l’ambiente per attenuare la sensazione di afa in casa.

Occhio alla classe energetica

I modelli in classe energetica A o superiore comportano un risparmio sulla bolletta elettrica e una riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera. Un nuovo condizionatore di classe A consuma all’anno circa il 30% in meno rispetto a un vecchio modello di classe C. L’investimento iniziale sarà sicuramente più impegnativo, ma alla lunga sarà una scelta vincente.

Lo stesso discorso vale anche per i climatizzatori con tecnologia inverter che regola la potenza a seconda all’effettiva necessità e riducono i cicli di accensione e spegnimento.

Gli sgravi fiscali

Il decreto crescita ha introdotto una serie di agevolazioni per chi decide di comprare un nuovo climatizzatore. A seconda dei casi infatti si può usufruire di tre diversi bonus, sotto forma di detrazioni sulla dichiarazione dei redditi spalmate in dieci anni a cui ricorrere, a seconda dei casi.

La manutenzione

Inoltre, un climatizzatore consuma meno energia se viene costantemente controllato. I filtri dell’aria e le ventole devono essere puliti alla prima accensione stagionale e almeno ogni due settimane per evitare che proliferino batteri e muffe pericolosi anche per la salute.

Le regole che valgono tutto l’anno

Ci sono poi abitudini e gesti che fanno risparmiare tutto l’anno e non solo d’estate. Le lampadine Led, ad esempio, ormai sono una scelta obbligata e non generano calore. Altra pratica da seguire è quella di non lasciare dispositivi in stand by, scaldano l’ambiente e consumano energia. Così come la porta del frigo lasciata aperta.

0 commenti ↓

Non ci sono ancora commenti ... esprimi la tua opinione compilando il modulo qui sotto.

Scrivi un Commento

Pagina 1 di 2.22412345...101520...Ultima »



.